Isabelle Huppert escort d’alto bordo in “Eva” di Benot Jacquot

Il cinema spesso s’è interessato, in varia misura, al mondo delle escort. A volte dando loro ruoli primari, in altri casi solo di contorno.

Ci sono molte pellicole che hanno raccontato con successo la storia di donne che hanno deciso, per varie ragioni, di svolgere questa controversa professione.

Tra gli ultimi titoli di questo filone c’è un thriller sofisticato, complesso e contorto, che mette al centro della sua narrazione la lotta dei sessi e una figura femminile definita da alcuni luciferina. “Eva” di Benot Jacquot, segna la sesta collaborazione del regista con Isabelle Huppert, che per l’occasione veste i panni succinti di una escort d’alto borgo.

La pellicola è in concorso al Festival di Berlino e si tratta di un adattamento dell’omonimo romanzo scritto da James Hadley Chase nel 1947.

Nel film Eva (la Huppert) è una donna bella e misteriosa che svolge la più antica e controversa delle professioni.

Trailer Eva di Benot Jacquot con Isabelle Huppert